Confederazione, Cantoni e Comuni ne beneficerebbero

Secondo il Consiglio federale, la riforma porta a entrate supplementari già dopo pochi anni, perché le opportunità commerciali perse possono essere rimpatriate in Svizzera. Inoltre, la Confederazione, i Cantoni e i comuni stessi risparmierebbero circa 120 milioni di franchi all'anno di interessi. Infatti, attualmente sono costretti a pagare tassi d'interesse più alti perché i titoli di Stato sono poco attrattivi per gli investitori stranieri.