Bruno Walliser dice SI all’imposizione minima dell’OSCE

Aiuto ora! È così facile (20 sec)

1.  Clicca e scegli quale testimonianza è la più adatta a te.
2. La tua testimonianza verrà pubblicata e aggiunta alla pagina dei sostenitori.
3. Condividi la tua testimonianza con la tua cerchia di amici e conoscenti, più sono meglio è!

La tua testimonianza conta!

ZH
National Committee
Bruno Walliser

Bruno Walliser

Consiglio nazionale, UDC

Die schweizerische Umsetzung der OECD-Mindeststeuer ist entscheidend, damit internationale Grossunternehmen, welche Ihren Sitz in der Schweizer haben, ihre Steuern weiter vollumfänglich in der Schweiz – und nicht im Ausland - bezahlen. Das Geld bleibt hier. Wir dürfen nicht freiwillig Steuern ins Ausland verschenken!

0 dichiarazioni raccolte

Ora aggiungi semplicemente la tua dichiarazione

1. Wähle ein Statement oder verfasse dein eigenes:

2. Inserisci le informazioni sul mittente:

Estensioni consentite: jpg jpeg png gif. Maximum size: 5 MB

Domenica di voto

2023-06-18T10:00:00
Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Perché aderire

Le grandi aziende attive a livello internazionale dovranno sottostare ad un’imposizione minima del 15% in ogni paese. Oltre 130 paesi in tutto il mondo si sono accordati su questo principio. Se la Svizzera non applicherà questa nuova imposizione, gli altri Stati saranno autorizzati a riscuote l’imposizione mancante.

Per evitare di perdere nuove ed importanti entrate fiscali, il Consiglio federale ha deciso di sancire i pilastri di questa riforma in un articolo costituzionale.

L’obiettivo è quello di garantire che le aziende svizzere continuino a pagare le imposte in Svizzera e che siano protette da ulteriori imposte e procedure fiscali all'estero. In questo modo, la Svizzera potrà disporre autonomamente di ulteriori entrate fiscali, trattenendo il substrato fiscale nel nostro paese.

La votazione sulla modifica costituzionale avverrà 18 giugno 2023.

Statements